Ultime notizie:

Chi sono?

Alessandra TerrosiPer rispondere a questa domanda, credo una delle più difficili che mi siano mai state rivolte, potrei cominciare dicendo il mio nome, cioè quella parola che per voi è solo un dettaglio ma che per me racchiude tutto: le mie radici, la mia storia, i miei legami di parentela, il luogo da cui provengo.
Nel mio caso poi, il cognome racchiude anche un destino lavorativo.
Ma a voi direbbe il giusto.
Quindi dovrei continuare aggiungendo al nome, magari, una descrizione fisica.
Altezza, corporatura, capelli, occhi……ma non renderebbe nemmeno questo perché i capelli hanno sfumature che non saprei descrivere e gli occhi una luminosità e espressioni che ognuno di voi, guardandomi, potrebbe cogliere in modo diverso e personale.
Potrei cimentarmi nel descrivere il carattere: mmmm, complicato e soprattutto avrei un angolo di visuale per nulla obiettivo.
Enfatizzerei i lati caratteriali che mi piacciono e tacerei in merito a quelli meno lusinghieri.
Decido quindi di raccontarvi di me che mi piace tornare la sera lasciandomi alle spalle lunghe giornate fitte di impegni e di persone, grata perché quando in macchina arrivo all’ultima salita che mi porta sulla piana dell’Alfina, ritrovo il cielo e le fronde sempre uguali e sempre come me li aspetto.
Li riconosco, sono a casa.
Mi piacciono le mattine d’estate quando fa giorno presto e sento dentro di me di avere davanti un tempo infinito.
Mi piace leggere libri di ogni genere e mi piace dello sfogliare il rumore che fanno le pagine; mi piace sentire l’odore della carta e fare le orecchie per tenere il segno.
Mi piace sapere che ci sono posti, vicini e lontani, che non conosco e che un giorno farò di tutto per vedere.
Che ci sono persone che sarà bello incontrare e conoscere.
E che quando succederà saprò comunicare nella loro lingua.
Mi soffermo spesso a ricordare i momenti in cui la mia vita ha preso direzioni che non avevo programmato: i mesi di dottorato in Spagna, la morte di mio padre, l’incontro con il mio compagno, l’elezione a deputato.
In merito a quest’ultimo avvenimento, tutt’ora in essere, trovate in questo sito web il lavoro svolto negli anni.
40 Condivisioni
Condividi40
+1
Tweet
Condividi